renata morresi

Amputazioni prolungate

di Arben Dedja Aquila bicipite Quando nei Balcani il quinto Stato in soli tre anni, appena dichiarata l’indipendenza, adottò come bandiera un’aquila bicipite (nonostante i colori dell’aquila e lo sfondo), la pazienza dello Stato albanese giunse al limite e, con una lunga e dettagliata nota di protesta indirizzata a tutte le più importanti istituzioni internazionali,…

Azzurro a nessuno

di Federica Di Blasio Cassiopea – Mia cara, niente squarci e niente sentimentalismi oggi. Lira – Forse dovrei solo allontanare la mia mano dal viso e l’occhio dall’unghia di melograno. Distinguo l’elemento triste e tragico nel momento in cui spalle si stagliano all’orizzonte. Cassiopea – Non vorrei essere amica – di nessuno – ma solo…

Vanno ascoltati, gli immigrati

di Simone Brioni   Questo articolo nasce in risposta a quello di Filippomaria Pontani apparso su Il Post. L’articolo di Pontani parte dall’assunto che occorra ‘raccontare gli immigrati’ dato che non lo si sta facendo bene, e quando lo si fa queste analisi ‘ricevono scarsa eco’.  ‘Raccontare gli immigrati’ sarebbe necessario per via dello stillicidio…

The Guest in the Wood

Elisa Biagini  traduzione dall’italiano di Diana Thow, Sarah Stickney e Eugene Ostashevsky – Best Translated Book Award 2014* There’s another child, one that won’t grow, who sits darkly, eyes two marbles— a maquette—, who drones his story up through my lungs, who leans his head on my heart and leaves a hollow.     C’è…