Mese: ottobre 2008

Per Milan Kundera

di Fernando Arrabal Quanto a lungo la calunnia si ergerà, incancellabile? Quanto a lungo le carogne infangheranno delle loro ignominie i solitari? Quanto a lungo la frontiera tra vita privata e pubblica sarà napalmizzata? Quanto a lungo i violentatori dell’ indispensabile segreto delle nostre vite si sfameranno nelle latrine della storia? Quanto a lungo gli…

Piccola cucina cannibale

di Lello Voce Piccola cucina cannibale a J. ho bisogno di una scorciatoia lenta e di una vita che mi menta dove si senta il suono spento d´ogni sentimento io ho bisogno di un sogno lasciato indietro di trovare un metro alla menzogna di sfuggire alla gogna bisogno di silenzio di assenzio e mugugno ho…

Per Gianni Celati

di Massimo Rizzante L’amicizia come forma del narrare «Oggi abbiamo imparato a sottomettere l’amicizia a ciò che chiamiamo le nostre convinzioni. E lo facciamo addirittura andando fieri della nostra rettitudine morale. Ci vuole in effetti una grande maturità per comprendere che l’opinione che difendiamo non è che un’ipotesi privilegiata, necessariamente imperfetta, probabilmente transitoria, che soltanto…